Search
Search Menu

Babywearing: posizioni e come si porta

Fisiologia del bambino e portare in sicurezza

Portare il bambino in una corretta posizione fisiologica gli permette di sentirsi sicuro e attivo nell’imparare a gestire il suo corpo, adattandosi alla fascia. Essere sostenuto e dondolato gli permette di rilassare la muscolatura e di lasciarsi andare al sonno.

I bambini hanno un bisogno fondamentale di essere portati e avvolti: questa sicurezza fisica ed emotiva calmerà il bambino quando indossato correttamente, potrà sentire i contorni del suo corpo e non dovrà combattere la gravità per sentirsi supportato.

Le posizioni del babywearing sono molte, e variano anche a seconda del supporto utilizzato:

Portare il pancione

POSIZIONI BABYWEARING, BABYWEARING POSIZIONI fascia legata intorno alle spalle e dietro la schiena, per poi scendere sotto la pancia durante la gravidanza.
Portare il pancione

A partire dal settimo o ottavo mese di gravidanza è possibile usare la fascia rigida per sostenere il peso crescente del pancione, dare sostegno alla schiena, offrire apertura a spalle e torace, ma anche prendere dimestichezza con il tessuto, oltre a fargli prendere l’odore della mamma.

Durante questo corso si può inoltre imparare la prima legatura adatta a portare il neonato, che verrà poi revisionata insieme a nascita avvenuta.

Portare Davanti

POSIZIONE NEONATO 1 MESE
Portare davanti

Il primo approccio con la fascia, quando il bambino è molto piccolo.

Il bambino si appoggia al petto e alla pancia del genitore, e quindi si sente protetto e crea al tempo stesso un filo diretto col genitore, che diventa “tutto il suo mondo”.

Ecco perché è la posizione perfetta per il neonato fino ai primi mesi di vita.

Le legature possono essere diverse, per accompagnare lo sviluppo del bambino e le sue competenze, ma anche rispondere alle specifiche esigenze della mamma.

Portare sul Fianco

LEGATURA SUL FIANCO
Portare sul fianco

È la posizione in cui la pancia del bambino è contro il fianco del genitore.

Questa è la posizione del dialogo, a cui si passa quando il bambino controlla bene la testa e inizia a sostenere la schiena, oltre a sapersi rotolare sul tappeto, raggiungersi i piedi e metterli in bocca e afferrare gli oggetti. E’ perfetta per soddisfare la sua nuova curiosità, partecipando attivamente alla vita del genitore e osservandosi intorno da una posizione protetta.

Portare il bambino sulla schiena

Portare sulla schiena

Solitamente portare sulla schiena è l’ultima posizione, quella che assume il bambino più grandicello, ossia quando il bambino inizia a stare seduto e controlla meglio la schiena.

Il bimbo ha la pancia contro la schiena del genitore.

Questo fa sì che il peso del bambino (che inizia ad aumentare) venga distribuito meglio, e al piccolo viene lasciata molta libertà: potrà guardare dove vuole, potrà dormire quando vuole, o anche tirare i capelli della mamma.

Quindi il piccolo si sente più libero e la mamma si abitua a non avere sempre sott’occhio il bambino, imparando poco a poco a fidarsi di lui e preparandosi al distacco.

Infatti entrambi non hanno bisogno di avere conferme visive, basta il contatto per sentirsi sicuri.

Portare in Tandem

Portare in tandem
Portare in tandem

Questa è la posizione pensata per portare due gemelli in contemporanea o due fratelli molto vicini di età, per brevi periodi di tempo, per rispondere alle necessità che la complessità della vita con due bambini piccoli comporta.

Portare con supporti alternativi (marsupi e mei tai)

Non esiste solo la fascia lunga. Si può portare anche con marsupi, mei tai e fasce ad anelli.

Sono supporti adatti a coloro che non vogliono usare la fascia lunga o l’hanno usata quando il bambino era piccolo e una volta cresciuto vogliono cambiare.

Non sono adatti dalla nascita, ma a seconda della struttura del bambino e del tipo di supporto possono essere usati quando il bambino controlla meglio la testa. Molto dipende dalle misure e dalla struttura del supporto e dalla tonicità del bambino.

Quali sono la posizione e il supporto ideale per te e il tuo bambino?

Le posizioni e i supporti del babywearing sono tanti, e variano molto a seconda delle tue esigenze, del tuo fisico, e ovviamente dai bisogni del tuo bambino.

Ecco perché ci sono io.

Essendo una Consulente del Portare ®, posso insegnarti come portare il tuo bimbo e aiutarti a scegliere i supporti e le posizioni migliori.

Se vuoi saperne di più sui servizi e corsi che offro, dai un’occhiata alla pagina dei servizi: